Cultura

“Lentini Patrimonio Immateriale”| lunedì conferenza di presentazione organizzata dalla cooperativa Badia Lost & Found

Il 9 maggio, a partire dalle ore 11, presso il Circolo Alaimo, piazza Duomo, 16, a Lentini, la cooperativa Badia Lost & Found ospiterà un’importante conferenza dal titolo “LENTINI PATRIMONIO IMMATERIALE” per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale del territorio leontino, a partire dalla Festa dei Santi Martiri Alfio, Filadelfo e Cirino, con la tradizionale corsa del giro santo de “i nuri”.

L’incontro è organizzato dalla cooperativa Badia Lost & Found, quale soggetto ospitante, e firmatario del protocollo d’intesa per studi, valorizzazione e catalogazione firmato lo scorso anno con l’Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale (MiC) e il Comune di Lentini.

L’incontro promuove una interazione tra la comunità di pratica e patrimoniale e gli esperti del settore, a partire dalla Tesi di Laurea della dott.ssa Cristina Pulvirenti (vicepresidente della coop. Badia) in “Conservazione, gestione e tutela dei Beni Storico-Artistici” in Accademia di Belle Arti – Catania, proprio su “i nuri” nelle feste patronali della provincia di Siracusa.

L’obiettivo è favorire un confronto e una comparazione dei metodi di salvaguardia e di valorizzazione del patrimonio culturale immateriale, avvalendosi del partenariato pubblico-privato.

La strategia di salvaguardia-catalogazione e valorizzazione del patrimonio culturale immateriale del territorio, in particolare della figura de “i nuri” a Lentini, verrà caratterizzata dalla mediazione di un tavolo di studio, frutto della collaborazione tra i soggetti firmatari del protocollo, in rappresentanza di una cooperazione tra le diverse e autonome anime della comunità di pratica. Benché la cooperazione e la partecipazione attiva dei “patrimoni viventi” caratterizza l’intero processo di salvaguardia.

Al fine di delineare nel dettaglio le metodologie e procedure di lavoro e relazione all’interno del protocollo e in vista della nascita di una futura rete, l’incontro offrirà degli spunti per riflettere sul lavoro di rete, a partire dalle debolezze e dai punti di forza delle esperienze già in campo. Un’importante occasione di rilancio e promozione per il territorio tutto.

La manifestazione è inoltre organizzata con il contributo della Soprintendenza ai Beni Culturali e Ambientali di Siracusa, l’Istituto Centrale per il Patrimonio Culturale Immateriale – MIC e il Museo Internazionale delle Marionette “Antonio Pasqualino”.

In alto
Skip to content