Cronaca

Lentini | Morte madre e figlia, sui loro corpi segni di violenza

Il caso del ritrovamento dei due cadaveri riserva altre novità. Le autopsie effettuate ieri dal medico legale sui due cadaveri di Lucia Marino, 56 anni, e della madre Francesca Oliva, 80 anni trovati a Lentini in avanzato stato di decomposizione, hanno rivelato segni di violenza riconducibili ad una aggressione. Il 38enne fermato, ha negato ogni responsabilità. L’uomo, nel corso dell’interrogatorio di convalida davanti al gip del Tribunale di Siracusa, Carmen Scapellato, ha rigettato la ricostruzione dei Carabinieri e della Procura. Per la morte delle due donne, la Procura ha disposto il fermo di Adriano Rossitto, 38 anni, titolare di un’agenzia di pompe funebri, accusato di omicidio e occultamento di cadavere.
Nelle prossime ore è attesa la decisione del gip sulla convalida della misura cautelare nei confronti del 38enne, che ieri mattina è stato tradotto nel carcere di Cavadonna, a Siracusa.

In alto