Attualità

Lentini | Il sindaco ingiuria la consigliera Cunsolo: le pubbliche scuse sulla sua pagina social

Durante il concitato confronto che si è svolto ieri al consiglio comunale, di cui abbiamo scritto in un articolo pubblicato ieri, il sindaco Saverio Bosco si è rivolto alla consigliera comunale del MoVimento 5 Stelle apostrofandola con un epiteto ingiurioso. Il fatto non è passato inosservato, tanto che la rappresentante della forza d’opposizione ha stigmatizzato l’accaduto, pubblicando sulla sua pagina facebook un commento col quale ha sottolineato come: “…ieri si sia infranta ogni barriera di decenza. Il sindaco a un certo punto rivolgendosi al Presidente del Consiglio, rea secondo lui di non dare le dovute attenzioni alla sua consueta quanto inutile mistificazione dei fatti con arzigogoli linguistici, rispondendo preoccupata alle mie figlie al telefono, mi ha dato della -SCEMA-“. Ed ancora: “La mia non è rabbia o risentimento personale per l’insulto, cosa a cui non ho dato nessun peso considerato da chi provenisse, ma compatimento per la mia città a vedere come si sia ridotta ad essere rappresentata da tale umanità esempio eccelso di cafoneria. Ho tantissima vergogna per loro“. A questa accusa rivolta al primo cittadino da parte delle professoressa Cunsolo, il sindaco Bosco fa pubblica ammenda, e rivolge alla consigliera le sue scuse: “Ho appena riascoltato un passaggio del consiglio comunale di ieri sera: porgo pubblicamente le mie scuse alla consigliera Cunsolo, alla quale, in un momento concitato, ho rivolto una frase infelice e offensiva. Spero potrà accettare le mie scuse. Anche i sindaci commettono errori umani“. La registrazione del consiglio comunale svoltosi ieri, 29 Aprile, è pubblicata sulla pagina social della Gazzetta Leontina.

banner la gazzetta

In alto