Senza Categoria

Carlentini | “Legati dalla stessa legge”, una fiaccolata per ricordare il trentennale delle stragi di mafia

Oggi, a partire dalle ore 18.00, si svolgerà la fiaccolata “Legati dalla stessa legge” organizzata dal Gruppo Agesci Carlentini 1 in occasione del trentennale delle stragi di mafia. L’appuntamento è fissato per le ore 18,00 presso Piazza A. Diaz.
L’evento si svolgerà secondo il seguente programma:

  • Appuntamento di tutti i partecipanti alle ore 18,00 presso Piazza A. Diaz.
  • Apertura della manifestazione con i saluti delle autorità e lavoro di gruppo di tutti i partecipanti. Nello specifico si lavorerà insieme, alle rappresentazioni sui cartelloni da mostrare durante la fiaccolata.
  • Fiaccolata per le vie del centro (Via Roma, Via Raffaello, Via Scavonetti), il corteo si muoverà lungo le strade del nostro Paese per avere la possibilità, durante il tragitto, di riflettere sul reale significato di essa.
  • Arrivo della fiaccolata presso il murales di Falcone e Borsellino realizzato dal nostro Gruppo Scout.
  • Momento di raccoglimento finale, con conseguente inaugurazione del nuovo spazio dedicato alle stragi di mafia, realizzato dal nostro Gruppo Scout.
    La manifestazione terminerà intorno alle ore 22,00.
    Sono state invitate tutte le Scuole ed associazioni non solo di Carlentini ma di tutto il comprensorio. Ad ognuno di essi abbiamo chiesto di essere parte del progetto del nuovo spazio dedicato alle stragi di mafia che noi scout stiamo realizzando e che mostreremo domani alla nostra città.
    Crediamo moltissimo in questa manifestazione iniziata nel 2019 e che per noi è fondamentale portar avanti. Per noi siciliani Il 23 maggio è il 19 LUGLIO sono due giorni particolari, di quelli che vanno vissuti intensamente INSIEME alla propria COMUNITÀ, perché NON SI PUÒ DIMENTICARE! Bisogna mantenere vivo il ricordo e continuare a combattere la mafia ogni dì.
    Per questo invitiamo tutti i cittadini, le associazioni, i commercianti a essere con noi in Piazza Diaz per camminare insieme verso il nostro mosaico della legalità e per far sentire forte la nostra voce e ribadire che non solo non vogliamo dimenticare chi è morto per noi, ma vogliamo portare avanti il messaggio di contrasto alla criminalità organizzata che è sempre presente intorno a noi”,
    commenta Antonino Marino.
In alto
Skip to content