Diciamoci tutto

Arrivederci, Turi: Lentini non ti dimenticherà

Chiunque nella sua vita abbia seguito le vicende politico-sindacali in loco ed abbia avuto a cuore le sorti della nostra Lentini, non poteva prescindere da un nome e da un cognome: Salvatore Raiti.

Chiunque nella sua vita abbia seguito le vicende politico-sindacali in loco ed abbia avuto a cuore le sorti della nostra Lentini, non poteva prescindere da un nome e da un cognome: Salvatore Raiti.

Primo Sindaco eletto direttamente dai cittadini nel 1993 (e riconfermato nel 1997, sino al 2002), ex Segretario Provinciale della Confederazione Generale Italiana del Lavoro (CGIL), storico esponente del Partito Comunista Italiano (PCI), del Partito Democratico della Sinistra (PDS) e infine del Partito Democratico (PD).

Salvatore Raiti, detto Turi, era nato a Lentini nel Dicembre del 1947 | Fonte: © BlogSicilia

Ci lascia una tra le figure più influenti a livello provinciale e regionale: un personaggio che, nei pregi e nei difetti, riassume appieno quella seconda metà del Novecento che ancora oggi riecheggia in un millennio alla ricerca della sua vocazione. Tanto in una singola città siciliana, quanto in Italia e nel mondo.

Ciao Turi: il giorno in cui inaugurammo la nuova sede di quel che da lì a qualche anno sarebbe diventato il IV Istituto Comprensivo “Guglielmo Marconi” resterà per sempre uno tra i miei più dolci ricordi dell’infanzia e della vita scolastica.

Dalla tua vita, dalle tue battaglie e dalle tue parole c’era sempre qualcosa da imparare. Ed è per questo che Lentini non ti dimenticherà.

Inaugurazione della nuova sede di quel che da lì a qualche anno sarebbe diventato il IV Istituto Comprensivo “Guglielmo Marconi” | Fonte: © Emanuele Grillo

Fonte dell’Immagine in evidenza: clicca qui

In alto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: